sabato 20 aprile 2019

Quel indiana della nonna di Nonna Papera

Abbiamo già parlato in passato di la nonna materna di Nonna Papera, ma cosa sappiamo della nonna paterna? Don Rosa ci dice nelle sue interviste che la moglie di Cornelius Coot è una nativa Americana che i fan hanno soprannominato Pluckahontas (nome dato da Gilles Maurice alla figura) o Duckahontas.
Se cercate su wiki e varie vi diranno che non è mai apparsa in nessuna storia che è un personaggio solo speculato e così via, in realtà la nonna paterna di Nonna Papera esiste ed ha una storia con gli indiani.
Tutto inizia nel 1986 quando viene pubblicata la storia Nonna Papera e il rumore prezioso (INDUCK: S 83099),  scritta da Ed Nofziger e disegnata da Tony Strobl su inchiostri di Steve Steere.
Nonna Papera trova uno scrigno in un doppio fondo nel pavimento della soffitta risalente a quando suo nonno costruì la casa. Nello scrigno c'è il diario di sua nonna Miranda che ai tempi delle carovane dei pionieri fu catturata dagli indiani e visse molte lune con loro finché non fu salvata dal suo futuro sposo.

venerdì 19 aprile 2019

Quando Quo scoprì che suo padre è un Bassotto

Per il ciclo I falsi parenti oggi parliamo della storia Il trio Qui, Quo, Qua - Il nipote "traditore" (INDUCK: S 85046) di Tony Strobl.
Paperone chiami ad adunata i nipoti in piena notte perchè ha saputo che i Bassotti vogliono a mezzanotte rubargli la Numero Uno per ricattarlo.
Puntuali come un orologio i criminali si schiantano con un bulldozer casalingo sul portone del deposito, ma l'uscio blindato regge.

giovedì 18 aprile 2019

Doretta Doremì una breve retrospettiva

Doretta Doremì appare per la prima volta nel 1953 nella storia di Carl Barks Zio Paperone e la Stella del Polo (INDUCK: W OS  456-02) e si scopre che il grande amore del papero più ricco del mondo ai tempi in cui cercava l'oro in Klondike e lei era cantante canadese di saloon nonchè truffatrice, le rimase nella casupola di Paperone nello Yukon a vivere mentre viaggiava per il mondo.

mercoledì 17 aprile 2019

Il più spilorcio dei de'Paperoni

Non saltate alle conclusioni troppo presto dal titolo perchè parleremo della storia Paperino, ogni zio è... zione! (INDUCK: D  8824) scritta da Dave Angus su soggetto di Mike Sharland e disegni di Tino Santanach Hernandez.
Paperone stanco dei continui ritardi sull'affitto sfratta Paperino e lo venire a vivere con lui insieme con i nipotini a patto che si guadagnino vitto e all'alloggio.
Tutto nella loro stanza funziona a moneta: televisore, poltrona, acqua calda perfino la porta per aprirsi richiede un decino. Oltre a ciò i nipotini devono le pulizie stando attenti a non sciupare i piumini e Paperino deve scendere in città a piedi per fare la spesa per non consumare le ruote dell'auto.
Il giorno dopo Paperino riceve una lettera dall'Australia dallo zio MacPaper che lo invita da lui e lo vuole nominare suo erede a patto che lo aiuti a mandare avanti la sua fattoria in cui alleva pecore.

martedì 16 aprile 2019

L'albero genealogico di Doretta Doremì e Paperetta Ye-yè

Oggi parliamo di un personaggio estremamente singolare e della sua singolare famiglia parlo di Doretta Doremì e lo facciamo analizzando direttamente il suo albero genealogico.
Goldie "Glittering" O'Gilt (Doretta Doremì) Apparsa per la prima volta nella storia di Carl Barks Zio Paperone e la Stella del Polo (INDUCK: W OS  456-02) questa ex-cantante di saloon era la fiamma del papero più ricco del mondo ai tempi in cui cercava l'oro in Klondike, purtroppo la loro storia di amore non proseguì a causa del fatto che entrambi erano e sono due "capetoste", dei cocciuti incapaci di ammettere apertamente i loro sentimenti. Glittering Goldie è il suo nome d'arte, il vero nome di questa papera canadese è Goldie O'Gilt.

lunedì 15 aprile 2019

Il professor Sabatini sta con Topolino

Ieri ad UnoMattina in Famiglia il professor Francesco Sabatini, Presidente onorario dell'Accademia della Crusca, si è espresso sulle polemiche alzate da alcuni politici con alcune frasi in cui usavano Topolino come metro di paragone per un basso livello culturale. Sabatini era sorpreso che qualcuno potesse usare un simile paragone perchè le storie su Topolino usano linguaggio raffinato e ricercato e che il solo pensare che rappresenti un basso livello culturale è sbagliato perchè è un tipo di lettura che va promossa tra i giovani.
La cosa in effetti ciò mi ricorda che il mio insegnante delle elementari aveva la stessa opinione e cercava di convincere i genitori che è importante far leggere a un ragazzo Topolino, per insegnargli il valore e il piacere della lettura.
Tanto più che la pietra angolare delle storie Disney create in Italia fu Guido Martina primo scrittore italiano su Topolino che oltre al suo lavoro coi fumetti è stato insegnante, scrittore teatrale, giornalista, regista di documentari, sceneggiatore radiofonico, traduttore e scrittore per la Mondadori e coautore della TV dei ragazzi.
Nelle suo storie riverso tutto le sue conoscenze per creare storie che stimolassero i ragazzi ad essere curiosi del passato e del mondo che li circondava con citazioni e parodie sia di opera di autori famosi che meno conosciuti come Ruskin.
L'esempio di Martina fu presto seguito da altri grandi autori come i fratelli Barosso, Rodolfo Cimino, Romano Scarpa e tanti altri che ci hanno regalato un alto standard nel genere creando piccoli capolavori.

domenica 14 aprile 2019

L'albero genealogico dei paperi italo-shangaiese

Oggi vorrei mostrare un particolare albero genealogico dei paperi che non è mai apparso su nessuna rivista, è un illustrazione creata per "Il Paperino" gelateria dal sapore italiano sorta all'interno di Disneyland Shangai.
L'immagine è molto bella e i visitatori del locale la possono vedere, purtroppo le immagini che ho sono un pò sgranate e difficili da leggere, ma più o meno o provato a tradurle.